La Pieve di Monte Mauro, un cammino di  storia  e  di  fede      
 
VENTI  SECOLI  DI  STORIA:  da Monte di Marte a Monte Maggiore a Monte Mauro
 
582- 604
L'imperatore del S. Romano Impero d'Oriente Tiberio Maurizio cercando di fermare l'avanzata longobarda nei territori dell'Esarcato, dà inizio a una linea difensiva. 
Devotissimo all'Assunta, la prima chiesa di M.te Mauro prende il titolo imperiale di "S.Maria Assunta in Tiberiaco".
 
Intorno all'Anno Mille
Il presidio bizantino  di M.te Mauro diventa  pieve, mentre sulla cima del monte 
si inizia a costruire anche un Castello che passerà di mano, tra gli altri, a Maghinardo Pagano,
Alberico Conte di Conio, Caterina Sforza che hanno fatto la storia della Romagna...
 
1502
I veneziani distruggono il Castello di M.te Mauro che viene poi ricostruito come possedimento dello Stato della Chiesa e affidato, tra gli altri,  alle famiglie Spada e Vespignani.
 
4 Novembre 1944
I resti della Torre del Castello di M.te Mauro vengono fatti saltare dalle truppe teutoniche.
La Chiesa di S.Maria Assunta, divenuta  rifugio degli ultimi tedeschi occupanti, viene però  risparmiata dal bombardamento aereo alleato  per l'intervento eroico  del "mitico" Maciulì 
sacrestano e custode  di M.te Mauro.
 
1958
Don Giovannino De Santis, ultimo parroco residente, lascia definitivamente la parrocchia di S.Maria Assunta in T.  per il progressivo spopolamento del territorio. Da questo momento
inizia il degrado e la distruzione dell'antico complesso della pieve.
 
13 Gennaio 1995
S. E. Mons. Giuseppe Fabiani, Vescovo di Imola, incarica Don Massimo Randi di interessarsi del restauro e della ricostruzione dell'intero complesso dell'antica pieve di M.te Mauro.Inizia la raccolta delle fonti documentarie. La Sovrintendenza ai Beni Architettonici e Ambientali di Ravenna  plaude all'iniziativa, incoraggiando, seguendo e approvando tutto il progetto.
 
15 Agosto 1999
Inaugurazione della Torre Campanaria  restaurata: un unicum  in quanto costruzione originale bizantina in blocchi di gesso e in quanto tale, costituisce riferimento per tutti i manufatti analoghi.
 
13 Dicembre 2001
Inizio del restauro e ricostruzione della Chiesa di S.Maria Assunta in T. su progetto dell'Arch. Leonardo Babini e dell'Ing.Bruno Maestri.
 
13 Marzo 2004
S. E.Mons. Tommaso Ghirelli, Vescovo di Imola, consacra solennemente la Chiesa di S.Maria Assunta in T.
 
12 Aprile 2004
La statua dell'Immacola ritorna  a M.te Mauro e l'Em.Card.Achille Silvestrini, nativo di Brighella,  con tutto il popolo intervenuto pronuncia per la 1^ volta l'affidamento a Maria.
Il S.Padre Giovanni Paolo II invia  per l'occasione la Benedizione apostolica e invoca la protezione di Maria  sulle popolazione della Romagna.
 
13 Giugno 2004
Padre Felice Rossetti  o.f.m.  inaugura i dipinti di Angelo Titonel  per l'abside  della Chiesa che  raffigurano Maria Assunta in cielo  e i Santi  tradizionalmente  venerati a M.te Mauro.
 
Luglio 2006
Inizio della ricostruzione dell'antica canonica della pieve quale "Casa di Contemplazione".
 
2 Novembre 2006
Il Can. Guerrino Ceroni, già parroco a M.te Mauro, dona la Campana "Maria Regina Pacis"
quale voto e memoria.
                                                      
     Oltre le  pietre, la ricostruzione della  Pieve di  Monte Mauro
 
A quale  scopo?
 
a) Per dare all'Uomo contemporaneo un'occasione , anche se piccola, di riflessione sulle
       proprie radici storiche di appartenenza  a Cristo e alla Chiesa.
       Una proposta personale e comunitaria.
 
b)Un'opportunità per godere e difendere  le bellezze che Dio ci ha affidato: segno del possibile    
        equilibrio tra Uomo e Natura.
 
c)Come atto di giustizia  storica verso tutti coloro che hanno costruito e amato questo luogo in 
       modo da farne nei secoli una dimora abitabile.
 
  
              Alcune  iniziative in  aiuto della  ricostruzione
 
PUOI  AIUTARCI  donando la sottoscrizione di 516 Euro (il vecchio milione di Lire).
                             I sottoscrittori vengono ricordati nel Libro d'Oro dei Donatori nella pagina appositamente                     
                             riservata e il loro  nome è apposto nella Cappella dell'Immacolata entro le foglie 
                             a decoro della statua di Maria.
PUOI AIUTARCI     donando una stanza della Casa di Contemplazione:  Sarai ricordato con una    
                             targa inamovibile   e nel Libro d'Oro  dei Donatori
 
PUOI CONTINUARE AD AIUTARCI   donando un mattone: (50 Euro) o un posto nel Coro ligneo
                          della  Chiesa (350 Euro) o con  ogni offerta libera e concorso di ogni altro aiuto   
                           in materiali e mano d'opera.
 
 Per eventuali donazioni si preferisce sempre l'incontro personale; diversamente si può fare un versamento  su Conto Corrente Bancario:
        -      CREDITO COOPERATIVO RAVENNATE E IMOLESE  S.c.r.l.
               Coordinate bancarie:  ITA   BBAN  W  08542  67510   009000134500
 
          -      UNICREDIT BANCA Spa  Filiale di Brisighella
                 C/C Bancario n°  1012477   ABI 2008  - CAB 67510 -  CIN  W
 
                 CAUSALE: A Don Massimo Randi  per ricostruzione Pieve di Monte Mauro
     
Per ogni informazione: Don Massimo Randi- cell.347.0019653;  tel. 0542-55010
Facciamo memoria che l'intera opera è stata fin qui realizzata  con il solo aiuto di libere offerte  e di aiuto volontario anche di ditte specializzate.
 
                            GLI APPUNTAMENTI DELLA VITA DI PREGHIERA DI MONTE  MAURO 
 
OGNI 13 DEL MESE   
 Ritrovo in chiesa  alle 20.30 per il S.Rosario e la S.Messa.e al termine l'Affidamento a Maria.   
 Possibilità di trascorrere l'intera giornata tra preghiera e lavoro secondo lo stile benedettino
 
 I  PELLEGRINAGGI 
13 Maggio  :      Pellegrinaggio delle Luci (Salita a M.te Mauro con le fiaccole provenendo dalle 3  
                         direzioni  Casola  Valsenio- Zattaglia- Riolo Terme.
 Il 13 Ottobre:   Pellegrinaggio delle Croci ( Salita a M.te Mauro dalle 3 direzioni di Casola  V-  
                          Zattaglia- Riolo T.  portando le croci piccole e grandi per compiere l'offerta delle
                          proprie sofferenze  in unione al Mistero Salvifico della Passione di Gesù) 
29- 30 Aprile- 1 MAggio:   I sentieri di Dio (A piedi verso l'Eremo di Gamogna  attraverso antichi    
                          sentieri : da Firenze-  Faenza- Muragliona- M.te.Mauro.  Il nostro sentiero di M.te  
                          Mauro  è Il Sentiero dei Martiri in ricordo di S.Cassiano )
Salita del pellegrino    Questa pratica penitenziale sempre attuabile parte dal bivio della Provinciale 
                          per Zattaglia   verso M.te Mauro. (Si sale in silenzio per 4 Km circa recitando 3  
                          volte l'Angelus e portando un mattone per la ricostruzione da lasciare sui gradini 
                          della chiesa) 


Ass.ne "LA TUA MANO PER LA PACE"
Via Zattaglia 16, 48013 Brisighella (RA) - Fax 0546/81622 - Cell 3487604181
e-mail manoperlapace@racine.ravenna.it