padre querzani

Padre Giovanni Querzani con un bimbo malnutrito

“Non lasciateci soli!!!”

Il curriculum di Padre Querzani

Chi è - dove opera
Che cosa fa
La scuola "MAPENDO" (Amore)
Tu ... mi regali un sorriso?

Come aiutare Padre Giovanni Querzani

Sostegno a distanza

Lettera di Natale da Padre Giovanni

PROGETTI REALIZZATI a BUKAVU (R.d.Congo) dal 2002 al 2012 - Dicembre 2012

CASETTE POPOLARI per famiglie indigenti costruite nel 2012 - Dicembre 2012

IL CAMPICELLO DI KASHUSHA: - Dicembre 2012 inizio di un piccolo progetto agricolo a sostegno del "Centro di Assistenza Tupendane"

SCUOLA "ELIMU KWA WOTE" : grande successo agli Esami di Stato 2012 - Dicembre 2012

La scuola apprendistato mestieri : Un nuovo sito per gli allievi muratori - Ottobre 2012

SCUOLA "ELIMU KWA WOTE" : ANNO SCOLASTICO 2012-2013 - Settembre 2012

AGOSTO 2012 : 21 MAMME DIPLOMATE IN TAGLIO-CUCITO e RICAMO - Agosto 2012

La storia di Imani - Agosto 2012

SCUOLA APPRENDISTATO MESTIERI: i "Diplomati" del 2012 ! - Luglio 2012

Giornata Internazionale delle donne 2012 - Marzo 2012

CHI E’ E DOVE OPERA

Padre Giovanni Querzani è un missionario Saveriano nato a Brisighella (RA) il 28 marzo 1943.
Opera da 35 anni in Africa, nella Repubblica Democratica del Congo.
Da 10 anni svolge il suo lavoro nei quartieri più poveri della città di Bukavu, capoluogo della Provincia del Sud Kivu situata all’estremo Est del Paese, al confine col Rwanda.

mappa1 mappa2

Carta geografica della Provincia del SUD-KIVU

La città di Bukavu conta una popolazione certamente superiore ai 600.000 abitanti.

Nel corso delle due guerre che negli ultimi dieci anni hanno insanguinato l’Est del Congo (1996 e 1998) accumulando un macabro bilancio di più di tre milioni di morti, la città non ha fatto chesovrappopolarsi per l’afflusso continuo di decine e decine di migliaia di profughi in fuga dai numerosi villaggi dell’interno.

Gli accordi firmati nel 2002 a Sun City (Sud-Africa) hanno ufficialmente posto fine alla guerra ed è stato formato un Governo di Transizione che avrebbero dovuto portare il Paese ad elezioni libere e democratiche nel 2005. Purtroppo, a causa di continui bloccaggi politici, le elezioni sono state riportate all’anno prossimo nella speranza che abbiano realmente luogo.

La situazione politica resta in effetti fragile e ambigua.

La popolazione è oppressa da una pesante crisi economica e lo spettro di un altro conflitto armato qui all’Est del Paese, sostenuto dal Rwanda, resta più che reale.

 

 

Panoramicasui quartieri di Kadutu : un ammasso di baracche dove vivono oltre 165.000 persone



CHE COSA FA

Di fronte al dramma umanitario e alle crescenti sofferenze della gente, P. Querzani non è stato a guardare. Si è impegnato a fare tutto il suo possibile per aiutare la povera gente e soprattutto le vittime più innocenti delle nefaste conseguenze delle guerra: i bambini.

A questo scopoha organizzato tutta una serie di iniziative umanitarie di grande portata sociale.

1.ASSISTENZA SANITARIA AI BAMBINI PIU POVERI

Padre Giovanni Querzani mentre sta curando un bambino ammalato

 

Da sette anni Padre Giovanni Querzani offre un’assistenza sanitaria totalmente gratuita a migliaia di bambini di famiglie povere, prescindendo dall’ etnia e dalla religione alla quale appartengono.
Grazie al diploma di medicina tropicale conseguito in Belgio prima di partire per il Congo e forte dell’esperienza maturata in tanti anni di attività in campo sanitario, si dedica con passione, coadiuvato da una equipe di collaboratori congolesi a questa attività altamente benefica resa possibile dall’appoggio finanziario offerto soprattutto dai suoi amici di Forlì ( Associazione Onlus “Amici di Padre Querzani”)

Oltre alle cure sanitarie i bambini ricevono anche sapone e vestiti per coprirsi.

Attualmente i bambini che beneficiano della sua assistenza sanitaria sono 16.000 !

 

Padre Giovanni Querzani con un altro piccolo paziente

Uno dei bambini siero-positivi

2.ASSISTENZA NUTRIZIONALE PER I BAMBINI MALNUTRITI

 

 

 

Primo pasto giornaliero : la pappina caloro.proteica a base di mais, sorgo e soja integrata da latte in polvere, zucchero e olio vegetale

Una delle nefaste conseguenze della guerra è la malnutrizione che ha colpito numerosi bambini.

Per far fronte a questo flagello P. Querzani, assieme all’équipe di preti congolesi della Parrocchia situata nella baraccopoli di Kadutu, ha organizzato due refettori che accolgono ogni giorno centinaia e centinaia di bambini malnutriti.

I bambini assistiti ricevono: al mattino, una pappina caloro-proteica composta con farine di mais, sorgo, soja, integrate da zucchero, latte in polvere e olio vegetale ; e nel pomeriggio prima di tornare alle loro baracche, un abbondante piatto di riso e fagioli.

Attualmente, a causa della crisi economica in corso, il numero dei bambini che frequentano i due refettori della Parrocchia, a Kadutu-Centro e a Buholo, sono più di un migliaio !

Secondo pasto giornaliero: un bel piatto di riso e fagioli

3. ASSISTENZA NUTRIZIONALE A NUMEROSI LATTANTI IN GRAN PARTE ORFANELLI

Una mamma con una orfanella

La guerra ha lasciato un numero elevato di orfanelli che, grazie alla grande sensibilità dei congolesi, vengono spontaneamente accolti da parenti più o meno lontani e da famiglie amiche.

Attualmente, più di 200 lattanti, in gran parte orfanelli, ricevono a domicilio i barattoli di latte in polvere che sono necessari per la loro sopravvivenza.

4. AIUTI PUNTUALI A VEDOVE O A FAMIGLIE PARTICOLERMENTE INDIGENTI

 

 

Una vedova coi figli

Tante vedove e diverse famiglie particolarmente provate ricevono un aiuto puntuale per superare situazioni di estremo disagio. Questo aiuto sociale non è mai “ puro assistenzialismo”, ma viene dato come “aiuto responsabilizzante”.in quanto impegna le persone beneficate in uno sforzo personale di autosussistenza.

A queste attività socio-assistenziali di base si è aggiunta tutta una serie di

REALIZZAZIONI PARTICOLARI :

1.Nel 2003 : costruzione di una Sala Polivalente adibita a Refettorio e Ambulatorio per i bambini malnutriti del settore Nord della baraccopoli di Kadutu

 

Vista interna della Sala polivalente Refettorio-Ambulatorio di Buholo

La sala Polivalente costruita sotto la chiesa di Buholo vista dall’esterno

2.2003-2004: Sopra la Sala polivalente, costruzione di una ampia chiesa per gli abitanti dei popolosi quartieri di BUHOLO

Grazie all’impegno di migliaia di fedeli della baraccopoli di Buholo e al contributo finanziario ricevuto dalla Diocesi di FAENZA-MODIGLIANA di cui è originario; Padre Giovanni Querzani è riuscito a costruire, sopra la Sala polivalente adibita a refettorio e ambulatorio per i bambini malnutriti anche una bella e grande chiesa che contiene circa 2000 persone.
Questa chiesa, vivamente desiderata dai cristiani di Buholo, è per tutti un vero motivo di fierezza e ha ravvivato l’impegno spirituale e sociale in tutta la popolazione.

 

La chiesa di Buholo al centro del quartieri popolari del settore Nord della parrocchia di KADUTU


I fedeli durante la celebrazione eucaristica domenicale

3. L’avvio della Scuola elementare “MATENDO”

L’idea della creazione di una nuova scuola è nata dalla necessità di poter assicurare la scolarizzazione di tanti bambini poveri.

Da una inchiesta condotta alcuni anni fa’ era emerso che per coprire il bisogno di scolarizzazione dei bambini di Kadutu occorreva creare altre 14 scuole, oltre alle 13 già esistenti.

Nel mese di giugno 2003, in occasione della visita a Bukavu di Fausto Sangiorgi e Romano Querzani è stato possibile procedere all’acquisto di un ampio terreno contenente dei vecchi immobili.

 

L’associazione “La tua mano per laPace” di Brisighella guidata dal suo Presidente Fausto Sangiorgi è molto impegnata per aiutareP. Giovanni Querzani a realizzare questo progetto. Collaborerà a questa iniziativa anche l’Associazione “Fonte di Speranza” Onlus di Milano.

 

Grazie alle offerte raccolte dai dipendenti di Unicredit Banca S.P.A. e con l'integrazione della Fondazione UNIDEA di Unicredit e altre donazioni, e' stato possibile ristrutturare gli edifici e fare 5 nuove classi.


 

 

Fausto Sangiorgi con il missionario e i bambini in festa in occasione della sua visita (giugno 2003)

 

 

26 giugno 2003: consegna dei documenti relativi all'acquisto del terreno destinato alla scuola.
Da sinistra: Romano Querzani
(fratello di P.Giovanni), Mons.. Jean-Baptiste Rwangamugabo,
il Sig. Rigon (
gestionario del terreno acquistato),Fausto Sangiorgi, (Presidente Ass.ne “La tua mano per laPace”), Mons. François Xavier Maroy (alloraVicario Generale dell' Achidiocesi di Bukavu)

 

Il terreno acquistato per la scuola MATENDO

 

Una rapida ristrutturazione provvisoria dei medesimi, ha permesso l’avvio immediato della nuova scuola elementare MATENDO(amore) che ha aperto i battenti con 6 classi e 360 alunni.

 

 

Alunni dell’anno scolastico 2003 – 2004

 

 

L’interno di un’aula scolastica allestita in maniera provvisoria

 

cenni cristina
I bambini di una classe mostrano la foto dedica della loro benefattrice
in memoria - Cenni Cristina, Brisighella, Italy
maria filomena rondinini
I bambini di una classe mostrano la foto dedica della loro benefattrice
in memoria - Maria Filomena Rondini, Brisighella, Italy


L’anno scolastico 2004-2005, dopo l’allestimento, sempre provvisorio, di tre nuove aule scolastiche, è iniziato con 9 classi e 560 alunni.

 

 

Alunni in ricreazione

 scuola 1
I lavori di ristrutturazione e costruzione di nuove aule sono
terminati in Ottobre 2007

scuola 2
L'anno scolastico 2007 e' incominciato con oltre 1000 alunni.

scuola 3
Bambini in classe. Le classi sono formate da 80 alunni.

 

L’allestimento, appena attuato, di altre due nuove aule scolastiche permetterà di aprire l’anno scolastico 2005-2006 con un totale di 11 classi e più di 700 alunni.

 

Il progetto completo, che resta ancora da realizzare, prevede la costruzione di altre 9 classi per arrivare a realizzare un complesso scolatico di almeno 20 aule scolastiche che permetta di accogliere circa 1300 alunni.

 

 

Bambini soldato. Con la scuola sarà possibile evitare che tanti bambini diventino dei “Bambini soldato o “bambini di strada”

 

 

 

Gioia e speranza degli alunni della Scuola Matendo

 

 

4. 2004 : Costruzione di un’altra grande Sala Polivalente per i bambini malnutriti di KADUTU-Centro

Nel corso dell’anno 2004, grazie a un generoso finanziamento offerto da EXPERT-ITALY, P. Giovanni Querzani ha potuto costruire un’altra grande Sala polivalente adibita a nuovo refettorio per i bambini malnutriti di Kadutu-Centro il cui numero era più che raddoppiato.

Veduta esterna della nuova Sala polivalente costruita a KADUTU-Centro

 

Centinaia di bimbi attendono il primo pasto nella nuova Sala polivalente di KADUTU-Centro

 

 

5. 2004 : Costruzione di un edificio con due Sale da utilizzare come scuola di alfabetizzazione nei quartieri di NYAMUGO ( settore sud della baraccopoli di KADUTU)

La costruzione di queste due sale è stata realizzata grazie al contributo congiunto dei coniugi Oscar e Graziella Farinetti e le imprese AGOS e FINEMIRO

Vista panoramica dell’edificio di NYAMUGO

Inaugurazione delle sale nel settore di NYAMUGO

 

6. 2005 :Ristrutturazione di un fabbricato preesistente e allestimento del nuovo Padiglione di Pediatria e Centro Nutrizionale Terapeutico nell’ospedale di CIRIRI

Quest’opera sociale è stata realizzata grazie al generoso contributo delle famiglie Giuseppe e Giampaola Silvestrini e Luciano e MariaGrazia Vespignani di Forlì.

Il nuovo padiglione di Pediatria e Centro Nutrizionale Terapeutico dell’ospedale di CIRIRI

situato in cima alla collina che sovrasta la baraccopoli di KADUTU

Una delle sale di degenza del nuovo Padiglione di Pediatria


vignoli

In memoria di  Aldo  Vignoli ( amico  fraterno  di  Fausto  Sangiorgi)
l’Ass.ne “La  tua  mano  per  la  Pace” con  l’aiuto di amici e
compaesani  di  Brisighella ha  realizzato presso la  missione 
di  Padre  Giovanni  Querzani a  Kadutu nella  R.D. del  Congo
un piccolo campo  di  calcio  con relative  tribune per  le  miglia 
di  bambini poveri che  non  avevano alcun  spazio  per  giocare.
Il  campo  da  gioco nella  baraccopoli  di  Kadutu era  la  strada  con 
assi appuntiti e pericoli  di  ogni  genere.
I  loro  sorrisi e  gioia  faranno  compagnia ad  Aldo.
football

COME AIUTARE PADRE GIOVANNI QUERZANI E I SUOI BAMBINI

·Offerte per l’opera di assistenza sanitaria dei bambini ammalati o per l’assistenza nutrizionale dei bambini malnutriti. (La spesa sostenuta nel 2004 è stata di circa 100.000 dollari)

·Contributi per la realizzazione completa del complesso scolastico “Matendo”: ristrutturazione progressiva delle aule scolastiche allestite in forma provvisoria e costruzione di almeno altre 10 aule scolastiche.

·La costruzione di una nuova aula scolastica (che può essere dedicata con targa a un caro defunto) è di 4.000 Euro.

·Offerte per l’acquisto di latte in polvere per nutrire gli orfanelli ancora lattanti. Un sacco di latte in polvere di 25 Kg acquistato a Bukavu costa più o meno 80 $ USA.

·Offerte per offrire un aiuto sociale “responsabilizzante” alle famiglie più indigenti della baraccopoli di Kadutu.

·Contatti diretti con P.Giovanni Querzani per eventuali proposte di piccoli finanziamenti specifici destinati alla realizzazione di mini-progetti di utilità sociale L’indirizzo E-mail di P. Querzani è il seguente: Querzani2005@yahoo.fr

·Per contatti in Italia: Fausto Sangiorgi:manoperlapace@racine.ravenna.it

·Adozione scolastica (vedasi scheda specifica)

I versamenti possono essere fatti a mezzo bonifico bancario presso qualsiasi banca. Le coordinate bancarie sono le seguenti: C/C n° 2760946 intestato Ass.ne "La tua mano per la Pace" presso Unicredit Banca Spa filiale di Faenza (3300) (ABI 2008)-(CAB 23710) (CIN O) Causale:Bambini di Padre Querzani

Le somme versate sono trasmesse integralmente e direttamente in Congo a Padre Giovanni Querzani a favore delle sue iniziative umanitarie

Mi regali... un sorriso?

Grazie!

Io posso- tu puoi- noi possiamo

- Diario della visita di Fausto Sangiorgi a P.Querzani: 24 giugno – 7 luglio 2003

- Lettera-appello di Padre Querzani
per la scolarizzazione dei bambini più poveri

(lettera scritta il 1 luglio 2004 in previsione dell’anno scolastico 2004-2005)

Ass.ne "LA TUA MANO PER LA PACE"
Via Zattaglia 16, 48013 Brisighella (RA) - Fax 0546/81622 - Cell 3487604181
e-mail manoperlapace@racine.ravenna.it